Categorie
Senza categoria

La mia poesia della settimana

SAUDADE 1

Aggiungo solo che dei dolori

se ne porta anche la nostalgia.

Se ne porta quell’impalpabile rimpianto

di bellezza fina

di forma rotonda come di donna ebbra

se ne porta il colore greve

e un sapore avido

di saliva della bocca amata.

Dei dolori improvvisi , eterni,

non siamo noi  padroni

ma di quelli liquidi che sanno sciogliersi

in un solo pianto o in richieste

ne siamo artefici come stelle feroci.

E li rincorriamo nei loro abiti più giovani

grazie ad una musica o ad una finestra

e ci posseggono come demoni

amanti dissoluti

e ci chiedono sempre con gentilezza

battaglie.

Pattugliano fieri quelle che chiamiamo sponde

per attraccarvi e gettarvi l’ancora.

Un graffiti su di un palazzo inagibile

con le finestre murate

apre gli occhi su quei supplizi

come difronte al mare o al lupo:

impotente.

Di Lucia Lascialfari

Poesia arte musica
Per sentire il mondo ed esserne parte.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...